Circolare del 27 febbraio 2019. Prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione. “Spiagge sicure – Estate 2019”

Decreto Spiagge sicure 2019: cosa c’è da sapere? 

Decreto Spiagge sicure 2019 è l’iniziativa a tutela di turisti, residenti e commercianti  delle zone marittime e limitrofe.

L’iniziativa ha come obiettivo l’abolizione delle attività illecite di abusivismo commerciale nelle spiagge,sovvenzionando con 4,2 milioni di euro più di 100 Comuni costieri italiani nelle iniziative di acquisto di sistemi volti ad aumentare il controllo e la sicurezza nel periodo di massima affluenza turistica.

Ad ogni comune spettano dunque 42mila euro, da utilizzare per l’acquisto di sistemi di videosorveglianza, promozione,campagne di sensibilizzazione ed assunzione di personale.

Il contributo è indirizzato ai primi 100 Comuni marittimi per numero di strutture ricettive 2017 (secondo i dati ISTAT) con le caratteristiche descritte nel testo del decreto, e coinvolgerà 100 enti locali sotto i 50mila abitanti.

Come accedere al sussidio

 L’idoneità alla ricezione del finanziamento è riservata alle prime 100 strutture ricettive del 2017 che presentino le seguenti caratteristiche:

– collocazione del centro urbano o di frazioni sulla costa;

– non essere capoluogo di provincia;

– numero di abitanti inferiore a 50mila alla data del 31 dicembre 2018;

– non aver usufruito di iniziative analoghe promosse dal Ministero dell’Interno o dal decreto interministeriale 18 dicembre 2018;

Per usufruire del sussidio è necessario che il Comune interessato presenti alla Prefettura la domanda di contributo (modulo scaricabile sul sito ufficiale del Ministero degli Interni) allegando una scheda progettuale del periodo 15 giugno – 15 settembre, in cui vengano specificate le iniziative che si intendono implementare in maniera dettagliata e con relativo budget per la realizzazione.

Il Prefetto si occuperà successivamente di accogliere o meno la richiesta e di determinare la ripartizione del fondo.

Per saperne di più